Innanzitutto

 

Quel giorno pareva fosse uguale ad un altro eppure fu particolare. Benché sia incapace di indicarlo sul calendario, è rimasto impresso nella mia memoria. Scoprii che non sapevo più scrivere « soprattutto ». O meglio, non ero affatto sicuro di quale fosse la corretta ortografia.

Allora usavo una penna per lasciar correre pensieri, cazzate e parole e la mia grafia soffriva già da tempo di un’artrosi che la metteva in difficoltà quando occorreva inseguire le idee. Spesso fuggivano senza che potessi acchiapparle, oppure risultavano irriconoscibili a causa della tortuosa scrittura. Vivevo soprattutto da più anni in una realtà francofona e questa condizione contribuiva alla corrosione del mio italiano.

Sembra siano passati cent’anni.
Allora l’unico correttore che utilizzavo, il solo a mia disposizione, era il vocabolario che mi rifiutavo di chiamare dizionario.  Tuttavia la pigrizia faceva valere già da tempo la sua forza, mettendo in difficoltà la volontà, il bisogno, la necessità di controllare sistematicamente l’ortografia delle vane elucubrazioni scritte a mano.
Eppure quel giorno verificai senza sforzo alcuno, visto che la mente s’attorcigliava, senza trovare la soluzione, sul numero di« p » e di « t » che « soprattutto » avrebbe dovuto contenere.

Il gesto fu rapido, ma lasciò il segno. D’un tratto mi resi conto di quanto mi fossi allontanato dall’italiano. Lo avvertivo  sbiadito, sfocato. Benché cercassi di scriverlo, in realtà non lo esercitavo. Mi accorsi che non sapevo redigere una pagina in italiano e in fondo – mi dissi- forse non lo avevo mai saputo fare.

Allora cominciai una relazione inedita con l’italiano, come se avessi dovuto impararlo una seconda volta. Diventai più disciplinato – malgrado il disordine cronico di grammatica e sintassi – e cercavo di lasciar correre l’istinto sul filo delle parole in modo più attento. Mi sembrava che lo stessi imparando meglio.

Fu l’inizio di un percorso che da un lato fece riemergere il piacere di scrivere che provavo da ragazzino e che dall’altro mi avvicinò all’Italia.
Poi quel cammino si sfilacciò e così come mi ero riavvicinato all’italiano, senza rendermene conto,  cominciai ad allontanarmene ancora una volta.

Pensavo, illudendomi, che non sarebbe più accaduto. E invece è successo il contrario. Poco tempo fa il dubbio legato all’ortografia corretta di « soprattutto » si è di nuovo materializzato. L’impiego di un correttore lo ha rapidamente sciolto, indicando una situazione tutt’altro che drammatica. Un sollievo, certo, ma anche il segno che occorre continuare.

SOPRATTUTTO è nato così, dall’intenzione di riconciliarmi ancora una volta con l’italiano cercando di scriverlo. Benché possa sembrare presuntuoso –e in un certo modo ammetto lo sia- il confronto con l’eventuale lettore s’è imposto quale elemento fondante di questa nuova tappa perché altrimenti il percorso sarebbe rimasto fermo.

In SOPRATTUTTO ci saranno nuove elucubrazioni a cui la tastiera ha tolto l’artrosi ma che non saranno impermeabili a problemi motori. Ci saranno inoltre dei testi dimenticati nel cassetto, o coperti dalla polvere, che dovrebbero trovare uno spazio.

Infine, la mia speranza è che prima o poi ci sia chi possa percepire il piacere che ho ritrovato nel cercare di scrivere in italiano, malgrado la ruggine e gli ineluttabili errori. Mi rendo conto che ciò comporta un rischio, tuttavia penso valga la pena correrlo.

In ogni caso, se siete arrivati sino a qui ve ne sono grato.
E se doveste avere critiche, consigli o annotazioni -soprattutto- non esitate: scrivetemi o lasciate  un commento.

David Marín
eldavidmarin@gmail.com

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: